.
Annunci online

  ValMadlene
 
Diario
 


 “ E’ peccato mortale non ridere ogni volta che è possibile”
(S. Alfonso Liguori)

Per contattarmi/scrivermi: valeriabiotti@gmail.com





Sto leggendo


"Casino Totale"
Jean-Claude Izzo


Ho 'appena' finito di leggere


"L'eleganza del riccio"
Barbery Muriel (Bah!)



"L'ironia: la contraddizione consentita"
Marina Mizzau



"La retorica antica"
Roland Barthes



"Questa storia"
Alessandro Baricco



"Quando Teresa si arrabbiò con Dio"
Alejandro Jodorowsky


"City"
Alessandro Baricco



"La prosivendola"
Daniel Pennac


"Castelli di Rabbia"
Alessandro Baricco


"Nel nome del porco"
Pablo Tusset


"L'uccello che girava le viti del mondo"
Murakami Haruki



"L'animale morente"
Philip Roth



"Prima che tu dica Pronto"
Italo Calvino



"**********"
R: un caro amico che scrive da Dio


"La vita agra"
Luciano Bianciardi


"Assassinio all'università"
Thomas Kyd


"Il sapore perfetto"
J. ManuelFajardo



"Come Dio comanda"
N. Ammaniti



"Strisciava sulla sabbia"
Hal Clement


"La torre nera vol.1:
L'ultimo cavaliere"
Stephen King



"Le mille e una morte"
J.T.McIntosh



"Lolita"
Vladimir Nabokov


"La misura del mondo"
Daniel Kehelmann



"La variante di Luneburg"
Paolo Mauresig


"La confraternita dell'uva"
John Fante



"La città che dimenticò di respirare"
Harvey Kemmeth J. (Bah!)



"Niente di vero tranne gli occhi"
Giorgio Faletti (Bah!)


"Scontro di civiltà per un ascensore a piazza Vittorio"
Amara Lakhous



"Io uccido"
Giorgio Faletti (Bah!)


"Il maestro e Margherita"
Michail Bulgakov (*****)



"La montagna dell'anima"
Gao Xingjiang



"Almost blue"
Carlo Lucarelli


"Tropico del Cancro"
Henry Miller


"Achille piè veloce"
Stefano Benni



"I pilastri della terra"
Ken Follet


"La incredibile e triste storia
 della candida Erendera e
 della sua nonna snaturata"
Gabriel Garzia Marquez


"La sottile linea scura"
Joe R. Lansdale


"Fango"
Ammaniti


"La morte di Ivan Il'ic"
Tolstoj



"Cani neri"
Ian McEwan



"Quattro amici"
David Trueba


"Il gioco di Ender"
Orson Scott Card


 


"Monopoli"
Giovanni Floris



"La struttura assente
- la ricerca semiotica e
 il metodo strutturale"
Umberto Eco


"Rapida scende la notte
 - capire il suicidio"
Kay Redfield Jamison


"L'ombra del vento"
Carlos Ruiz Zafòn


"Harry Potter e il
principe mezzosangue"
Joanne K. Rowling


"Il vestito nero di Odelia"
Alon Altaras

 


27 ottobre 2008

Siamo e possiamo essere un Paese migliore

 

Sabato, in piazza, eravamo due milioni e mezzo.
Non solo in piazza, in effetti, perchè chi c'era ha visto bene che tutti non ci si entrava.
Anche sui prati, per le strade limitrofe, nei bar (fa sempre allegria una birretta).
Due milioni e mezzo.
Il mezzo è quello che i grafici di Forza Italia non si sono accorti di aver cancellato solo in parte con photoshop, per poter dire che eravamo molti di meno.
Una manifestazione tutta interna al PD, secondo il Polo..la Casa..insomma "Quelli che...la libertà". Credo che anche a Veltroni avrebbe fatto piacere sapere dell'esistenza di tutti questi militanti, invece in piazza c'era un sacco di gente qualsiasi. Quella che lavora, quella che vorrebbe lavorare, quella in pensione, quella che vuole uno stipendio dignitoso e che desidera che il proprio figlio non diventi un imbecille davanti alla tv ma che possa studiare, migliorare, e che non sia una tabula rasa facile da manipolare.
Tantissime persone grandi e coppie con bambini piccoli piccoli. Una manifestazione diversa da quelle della sinistra a cui ero abituata: molto più silenziosa. Meno slogan; e non ho sentito cantare Bella Ciao. Persone che volevano semplicemente esserci e dire che esiste un Paese di gente che non urla frasi vuote come Simona Ventura ma è in grado di argomentare con calma il proprio pensiero.
Il Cavaliere non ha potuto vedere le immagini (era in luoghi inospitali, dall'altra parte del mondo!!!) e per commentare il fatto si è potuto basare solo sui dati della questura.
Purtroppo, infatti, l'attimo è sfuggente, la vita è un mozzico e nessuno conosce ancora l'arcano segreto di fermare il tempo.
Ah, se l'uomo che è giunto fino alla luna padroneggiasse il potere di decidere sul tempo come è in grado di piegare a sè lo spazio! Ah, se si potessero far scorrere davanti agli occhi immagini di ieri come se fosse oggi! Ah!
Per fortuna i verbali della questura consegneranno ai posteri la verità.
Per quanti c'erano, invece, rimane l'immagine stampata negli occhi di troppi, troppi volti, per riuscire a ricordarseli tutti.
E' stato bellissimo.
Forse, allora, è vero: siamo ancora un Paese migliore della destra che ci governa.

Val

P.S. Esserci è importante


sfoglia     settembre        dicembre
 

 rubriche

Diario
"STORIE"
Battute volanti
Oggi me la prendo con...
Idiomatica

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

- Novamag: Il reality carcerario che non vedrete mai in tv
- Oggi me la prendo con...Vanity Fair
- The Village: storia d'amore o subdola propaganda?
- L'ultimo samurai: Balla coi lupi in salsa di soia
-La partita più noiosa del mondo
-Sodomizzo gatti con mezzi meccanici (Watergate intervista ValMadlene)

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom